CHITARRA DEI PASTORI

Autore: A. Manzini

Ingredienti x 4 px
Chitarra all’uovo 500gr
macinato di Agnello/pecora circa 350gr
ricotta di pecora 200gr circa
borragine fresca 200gr circa
1 cipolla/scalogno nn grande
zafferano
sale e pepe q.b.
Ricetta : Andate dal vostro macellaio di fiducia e dopo aver scelto o una spalletta o un coscio non troppo grande fatevi macinare non troppo finemente all’incirca 3/4 etti,badando che la carne abbia un giusto equilibrio tra magro e grasso,in cui risulta il maggior gusto. Lavate e mondate la cipolla e tritate finemente, disponete il tutto in un tegame di coccio basso e sufficientemente largo per poter accogliere successivamente la pasta, fate soffriggere con abbondante olio di oliva magari fatto in casa. A cipolla appassita aggiungetevi il macinato e quasi a cottura conclusa sfumate con un mezzo bicchiere di vino bianco,possibilmente Pecorino o Passerina. Tagliate a julienne la borraggine precedentemente lavata e aggiungete a fuoco spento.
A parte in una boule disponete la ricotta aggiungete lo zafferano precedentemente fatto rinvenire in un dito di acqua calda, un pizzico di sale e pepe e lavorate delicatamente il tutto fino ad ottenere una crema.
Cuocete in abbondante acqua salata la chitarra o altro tipo di pasta se preferite, scolate e riversatela nel tegame di coccio ancora caldo, aggiungete la crema di ricotta lavorata e un abbondante spolverata di formaggio grattugiato possibilmente Pecorino.
E buon appetito

scrippelle

Autore: Dino.

Ingredienti

  • 300 gr di latte;
  • 150 gr di farina;
  • 2 uova;
  • sale;

in una ciotola mettere il latte, le due uova sbattute ed il sale, amalgamare il tutto ed aggiungere la farina gradualmente agitando il composto continuamente con la frusta per evitare grumi.Ungere un padellino di 15 cm circa, farlo scaldare e versarvi un mestolino di pastella al centro, facendo in modo che la pastella si spanda su tutto il padellino e cuocere le scrippelle da ambo i lati (ogni 4 – 5 ungere di nuovo la padella), ne verranno una dozzina.

 

Polpette di baccalà

Autore: Dino.

Ingredienti:

  • 3 cucchiai di baccalà spezzettato
  • 80 gr di mollica di pane sbiciolata
  • due cucchiai di verdure lessate e spezzettate (spinaci o bietole)
  • 3 cucchiai di formaggio grattugiato (parmigiano e pecorino)
  • 2 uova intere
  • 1 cucchiaino di prezzemolo tritato
  • un pizzico di sale
  • 1 spicchio d’aglio
  • farina, un uovo sbattuto, pan grattato molto fine, olio per friggere

Sfregare l’interno di una ciotola con lo spicchio d’aglio intero. Eliminare l’aglio e mettere nella ciotola: baccalà, mollica di pane, verdure, formaggio, le uova intere, prezzemolo e sale. Amalgamare il tutto e fare delle polpettine grandi quanto una noce. Far riposare il tutto in frigorifero per almeno un’ora.

passarle nella farina, nell’uovo sbattuto e nel pangrattato e friggere in abbondante olio. Servire tal quale o ripassare nel sugo di pomodoro.

Di solito nell’impasto delle polpette viene messo un po’ d’aglio a pezzettini. L’aglio, per essere facilmente digeribile e per non dare eccessivi effetti collaterali, ha bisogno di una cottura molto prolungata. il semplice sfregamento nella ciotola consente di averne l’aroma senza subirne gli effetti collaterali.

 

Alici marinate

Autore: Dino.

VERSIONE 1

Ingredienti:

  • alici private delle lische;
  • aceto di vino bianco;
  • olio;
  • aglio, prezzemolo, sale;

Pulire, disiliscare, lavare ed asciugare le alici. Passarle in congelatore per almeno 24 – 36  ore. Tirarle fuori dal congelatore e lasciarle scongelare a temperatura ambiente.

Metterle in una ciotola e coprirle di aceto avendo cura che penetri bene tra i filetti di alici e lasciarle riposare per due ore. Scolare, asciugare e condire con sale, aglio a pezzetti e prezzemolo. Si conservano in frigorifero per alcuni giorni..

Se congelate in un solo strato sia il congelamento che il decongelamento saranno più rapidi.

Il passaggio in congelatore è indispensabile per eliminare possibili parassiti che oggi infestano il pesce ed in particolare il pesce azzurro.

VERSIONE 2

ingredienti:

1/2  kg di alici pulite ma non diliscate;
mezzo bicchiere d’olio;
2 cipolle medie affettate finemente;
mezzo bicchiere di aceto;
acqua;
sale;
in un tegame largo far appassire la cipolla nell’olio, aggiungere il pesce e, subito dopo, aggiungere l’aceto ed acqua quanto basta per coprire tutto il pesce. Salare e continuare la cottura finché l’acqua non si è ritirata quasi tutta. Si conservano in frigorifero per alcuni giorni. Buone anche fredde.

 

 

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close